Diario

Heather Parisi

Back to square one

Posted 23 Marzo 2020

Solo pochi giorni fa scrivevo "Qui a Hong Kong, la fase tutti a casa è passata" e "La vita sembra ritornare lentamente alla normalità". Troppo presto. 😔 

Purtroppo il rientro di molti expat (stranieri che se ne erano tornati nei loro paesi per paura del virus e che poi, vista la situazione nei loro paesi, hanno cambiato idea) ha portato alla luce nuovi casi (una cinquantina tutti derivati da persone rientrate o a contatto con persone rientrate). Le autorità governative di Hong Kong hanno immediatamente ripristinato la chiusura di ogni luogo pubblico di incontro per attività di svago (palestre, parchi, musei, campi sportivi, biblioteche, cinema). Rimangono aperti i negozi e i ristoranti. Gli impiegati pubblici tornano di nuovo a lavorare da casa. Molti degli stranieri rientrati dall'Europa (Francesi, Italiani e Spagnoli) non hanno osservato l'obbligo di quarantena. Alcuni si sono tolti il bracciale elettronico pur di uscire. Questo comportamento irresponsabile e la totale mancanza di senso civico, hanno scatenato la rabbia dell'intera cittadinanza di Hong Kong. 🤬

Nessuna tolleranza sarà ammessa nei confronti di questi sciagurati per i quali è previsto il carcere immediato. 

Stay safe... 🙏 

HPA

1 comments

berenietzsche 24 Marzo 2020 10:05

Back to square one... Apparently, this year is being written by Stephen King... Wherever a man dwells, he shall be sure to have a thorn-bush near his door.

Post a comments

Login or Register to leave a comment.