Heather's taste buds

Heather Parisi

Le Cicale sono una prelibatezza ....

Posted 14 Luglio 2016

 

Cina


Le Cicale, o Cicadas come vengono chiamate in lingua inglese, hanno iniziato a far parte della mia vita da quando il mio disco "Cicale" è diventato disco d'oro, alcuni anni fa. Le Cicale emettono un suono simile a "ChChChCh", e si sentono nelle calde giornate e notti d'estate.

Recentemente sono balzate agli onori della cronaca anche in Cina. Sono infatti diventate molto popolari come prelibatezza culinaria di questa stagione estiva. Il cinese è sempre alla ricerca di novità e ama la sfida anche quando ordina il cibo. Nei menu si possono trovare cicale alla griglia, fritte e al vapore. Qualunque sia il modo in cui vengono cucinate, sono considerate molto nutrienti.

Non dimenticherò mai la mia prima reazione quando anni fa a Chengdu, assieme a mio marito Umberto Maria, mi trovai davanti a simili pietanze durante un suo pranzo di lavoro.

La parola esatta per descrivere il mio stato d'animo è: atterrita.

Eravamo in uno di quei tipici ristoranti cinesi, dove la qualità del cibo non ha assolutamente nulla a che fare con l'arredamento sommesso e semplice. Dico solo, che se fosse stato in Italia, avrei evitato a tutti i costi di entrarci. In Cina l'ambiente e il servizio di un ristorante spesso non vanno di pari passo con la bontà del cibo che viene servito.

Durante il pranzo sento una pacca sulla spalla destra e mi volto di scatto. Il cameriere mi offre una grande ciotola piena zeppa di insetti. Ingoio tutta quanta la saliva ho in bocca, rimanendo a bocca completamente asciutta, mentre le mie papille gustative, all'improvviso, se ne vanno, rifiutandosi di sottoporsi a tale strazio!! Volgo lo sguardo a mio marito, tra il supplichevole e il rassegnato, ben consapevole che qualsiasi rifiuto potrebbe assumere la forma di una offesa nei confronti di chi ci ospita.

Mio marito è assorto in una un'animata conversazione con il cliente, e allora cerco di rubare un po 'di tempo, 15 secondi, per pregare qualcuno di spiegare che non è il caso.

Il cliente che ci ospita alza gli occhi e con gesto perentorio della mano dice: "Vai via, tavolo sbagliato". Quella frase ha reso il mio giorno, un giorno migliore!!

Il piatto era destinato al tavolo dietro di noi. Yes !!!

Passano solo due minuti, e, sento un altro colpetto sulla spalla; le persone del tavolo in questione mi offrono di gustare la loro delicatezza. Si tratta di scarafaggi bolliti !!!

Non voglio offendere nessuno, ma anche se fosse stato l'ultimo avanzo di cibo commestibile esistente sulla faccia della terra, lo avrei rifiutato. E così ho fatto !!

Quegli insetti enormi galleggiavano con le ali trasparenti completamente aperte.

Uno spettacolo difficile da dimenticare. 

HP 

 

7 comments

14 Luglio 2016 14:13

Caspita...che storia!!! Ci sentiamo sempre obbligati a non offendere il Paese che ci ospita, i suoi usi e tradizioni, le sue usanze e credenze... Ma siamo persone ben distinte, uguali ma diversi, e, soprattutto mai obbligate a fare ciò che non ci garba...In fondo, l'Italia, che è una nazione multietnica ormai, lascia fin troppa libertà di espressione al prossimo... gli altri dovrebbero fare uguale, perlomeno rispettare un "no, grazie, non per me" senza far finta di offendersi... Paese che vai, usanze che trovi...sì, ma con educazione. Di tutti. Comunque le cicale...meglio cantate!!! Disco d'oro, no? Kisses.

carloc 14 Luglio 2016 17:52

No..non potrei...
Le " Cicale" sono troppo legate al tuo nome per divorarle...
Poi io...sexescludo un po' di sushi sono vegetariano...
Per cui la quale non potrei mangiar le cicale

patrucca 15 Luglio 2016 06:23

Heatheeeeeeeeeer
Sono così felice di rivederti qui ...dentro la mia televisione.... che se in cambio mi chiedessero di dover mangiare 2 ciotole di cicale le mangerei !!!
Fai presto ti prego !!!

chris 16 Luglio 2016 11:51

Io mi sono trovato in Messico a mangiare sia cavallette che scarafaggi e mi sono piaciuti devo dire che non sono riuscito ad assaggiare i vermi li ritenevo troppo gommosi

watts 19 Luglio 2016 16:38

This was great ! Hahaha. I laughed a lot. Thanks Heather, you did very well to refuse. I leaned in last years to say " No" too and this make me more patient, peaceful with me and sincere with the others :) Hugs, dani

alfonso 22 Luglio 2016 11:13

Hi Heather
Che dire? Evviva il cibo italiano!
Hugs



ALFONSO

PS: quando ci dai notizie del tuo "debutto" in Tv a dicembre gennaio?

cinziamarfo67 09 Gennaio 2017 21:49

Io ho fatto come te la prima volta che mi sono trovata davanti un piatto di sushi... Poi me ne sono innamorata

Post a comments

Login or Register to leave a comment.