Free Mind

Heather Parisi

La nostra intera vita è ONLINE .....

Posted 24 Gennaio 2013

.......  Il più grande paradosso di oggi è la convinzione di sentirsi liberi solo perchè si ha un computer e si

ha accesso alla rete ....

 

...... In realtà è la rete che ha accesso in maniera costante, invasiva e subdola nella nostra vita .....

 

e noi lasciamo fare .....

 

Be aware .....

 

HP 

44 comments

rio 24 Gennaio 2013 15:24

beh ...ormai siamo tutti (o quasi)fritti ,e sarà sempre peggio .Come sempre nel progresso ci sono i pro e i contro ,mettere in piazza tutti i fatti propri è diventata una moda al limite dell'indecenza umana ,basta dare un occhiata in tv...De Filippi real time & company ...

24 Gennaio 2013 16:03

In effetti, è terribile. Sebbene io sia ipertecnologico, questo è un problema che mi assilla da alcuni anni. Sono riuscito in parte a contenere l'enorme numero di informazioni sul mio conto cancellandole con la funzione di google o contattando gli amministratori di vari siti, ma sembra che questi motori di ricerca riescano davvero a scovare ogni piccolo commento, foto et similia dalla preistoria informatica in poi. È un po’ una battaglia persa in partenza. L'unica arma a nostra disposizione è limitare l’esposizione di se stessi all’essenziale e non scrivere il proprio cognome e la città di appartenenza... in questo modo, si può almeno evitare che gli attuali commenti su facebook (nei profili pubblici), twitter e forum vari, vengano facilmente trovati ed elencati. A volte rimango stupefatto di come soprattutto i giovani si diano in pasto al mondo senza nemmeno sospettare delle conseguenze che tale esposizione avrà nel loro futuro. È tutto anche estremamente imbarazzante... credo che sia già capitato ad alcuni di voi d’incontrare delle persone conosciute da poco che improvvisamente rivelano qualcosa sul vostro conto perché l’hanno letto su Internet. E questa “moda” influenza in maniera deleteria anche il mondo del lavoro perché molte imprese s’informano sui futuri dipendenti spulciando qua e là su Internet. Lo spionaggio dei governi è inoltre davvero preoccupante. Non ho la più pallida idea di come si concilierà in futuro il diritto della privacy di ogni cittadino con questa “libertà” di accesso a qualsiasi tipo d’informazione. Ma è chiaro che il problema esiste ed è maledettamente preoccupante.

24 Gennaio 2013 18:52

Quoto in pieno il pensiero di Ed: vedo gente che si dà completamente in pasto su facebook, soprattutto adolescenti ingenui, tanto per fare un esempio.
Tra l'altro questo social network è pericoloso proprio perchè ha tanti cavilli all'interno che pochi conoscono: è facilissimo ricevere gli aggiornamenti in quanto "amici di amici" su una tal persona che a noi direttamente non ha concesso l'amicizia.
Eppure, ci si può fare i fatti di tutti, proprio perchè poi il regolamento cambia spesso..
Riscontro poi che pure You Tube attualmente si sta "facebookizzando": addirittura ti propone di rinominare il tuo canale col tuo nome e cognome! Ma perchè dovrei? Che senso ha? Capisco Facebook, che nasce per rintracciare principalmente amici e compagni di vecchia data (almeno questo era l'intento originale), ma You Tube è strumento unicamente di condivisione video..

Mi rispecchio parecchio nel pensiero di Heather riguardo Facebook. Neanche a me piace starci coi miei dati reali, e darmi in pasto ad estranei, e penso che troppa gente sottovaluti l'importanza di tutelare la propria privacy..

Ovviamente, non sono una "ricercata", tutt'altro, ma della riservatezza faccio la mia virtù ; )

24 Gennaio 2013 19:49

Credo che non sarà facile rimanere completamente estranei al mondo della rete. Ci si dovrà proteggere da Internet sempre di più e insegnare ai giovani... che sono le vittime più inconsapevoli. Il problema è che Internet seduce per quel senso di libertà che sembra trasmettere. Ma che è un'arma a doppio taglio. C'è molta ingenuità sull'uso dei propri dati nella rete.
Ma anche di quelli degli altri!! Perché magari uno si prodiga per non fornire troppi dati, fotografie e quant'altro alla rete ma capita, poi, di scoprire che qualcun'altro, senza dirti nulla, ha inserito tue informazioni personali pensando che non ci fosse nulla di grave... (ma dico io...). Parlo per esperienza :(
Riguardo all'ambito lavorativo, ricordo di un servizio del Tg, andato in onda qualche settimana fa, dove si parlava, proprio come diceva Ed, del fatto che alcune aziende (non ricordo in quale o quali nazioni) selezionano (dichiaratamente) il personale da assumere anche attuando un controllo delle tracce lasciate sulla rete, per cui risulta positivo, ad esempio, il fatto di aver realizzato un blog dove il potenziale neoassunto ha dato prova del suo talento ma, per contro, si può essere scartati perché su Internet son state trovate prove di fatti o opinioni del candidato che vanno contro l'etica dell'azienda. Figuriamoci quante aziende faranno questa cosa non dichiaratamente. Mi sembra un piccolo ma significante anticipo di quello che ci attende nei prossimi anni.

alfonso 24 Gennaio 2013 23:32

In effetti è incredibile ma credo che non ci sia molto da fare se non gestire con oculatezza ciò che ognuno di noi liberamente pubblica sul web. Certo che se per esempio H. un giorno decidesse di scrivere che è ama le pellicce (anche perché ha deciso di trasferirsi in Alaska) probabilmente avrebbe un effetto diverso sui media se lo pubblicassi io. Quindi stare attenti a cosa e come si pubblica è fondamentale. Ma dall’altra parte scrivere, farsi conoscere è un’occasione interessante come postare su questo blog. Io certo non pubblicherei tutti i miei “affari” per esempio su fb, anzi ci sto molto attento perché poi non si sa che fine fanno quei dati anche se decidessi di cancellarli.
Se cerchi sul web il mio nome e cognome certamente trovi molte cose ma finora (lo spero almeno) niente di più che le cose che faccio per mestiere (incontri, formazione, assemblee e convegni a cui ho partecipato, etc.).
Hai ragione Lucap: le aziende, per esperienza personale, fanno esattamente come dici tu. E’ giusto? E’ morale? Non lo so ma certamente se sapessi dal web che la persona che ho deciso di assumere per esempio si sbronza tutte le sere (con tanto di video e foto, etc, etc) ci penserei se assumerlo o meno.
In sintesi libertà certamente ma con grande attenzione anche perché i dati o pensieri, giudizi, opinioni personali molto spesso possono essere travisati. Pensiamo ad Heather quante volte deve difendersi da racconti, fatti inventati, etc.
Certo uno potrebbe dire che "se non faccio niente di male non dovrei temere nulla" ma purtroppo in rete non è sempre così.

Saluti

ALFONSO

25 Gennaio 2013 00:21

@Alfonso: si condivido quanto dici, preciso che non intendevo dare una connotazione necessariamente negativa al fatto che le aziende controllino le tracce dei futuri assunti su internet , citavo la notizia perchè mi faceva pensare che se già si fanno questi tipi di controlli (appunto giusti o sbagliati che siano) immaginiamoci quali tipi di controlli, magari meno legali o con finalità ben diverse, si potrebbero prospettare per il futuro. Mi spaventa, in particolare, l'ingenuità di alcune persone nel rapportarsi a questo strumento senza porsi il problema di come troppa disinvoltura possa ritorcersi contro anche nell'uso dei loro dati privati. E' vero... ci vuole molta attenzione per quello che si pubblica. e occorre porsi dei limiti ben precisi. Ciao!!

alfonso 25 Gennaio 2013 00:52

@lucap
Certo ho ben capito quel che volevi dire e che hai ri-precisato nel tuo post. Sono certamente d’accordo. Esasperiamo/divertiamoci (!?) un po’ …. Supponiamo che io ora pubblico qualcosa di molto negativo nei tuoi confronti. Tu cosa giustamente ti i……zi! E pur stando su un sito (perdonami Heather) non particolarmente tecnologicamente avanzato come FB (perché ovviamente Heather non ha nessun interesse a conoscere per esempio se mi piace di più il color viola o il verde lime … in ogni caso preferisco il verde lime) tu potresti chiedere a Heather il mio indirizzo ip e se Heather volesse in pochi minuti potrebbe piombarmi in casa la polizia ed arrestarmi. Se poi mi consegni a Heather io sarei ben felice.
Mettiamoci ora dalla parte dei dipendenti (e non degli assunti): se durante l’orario di lavoro il datore di lavoro si accorge che il dipendente X scrive su FB il suo pensiero sulla “digestione nelle marmotte svizzere in un’ottica socio-turistica” [argomento interessante?] e considerato che viene registrato fra un po’ anche il minuto secondo di pubblicazione il datore di lavoro cosa potrebbe fare? Lo può licenziare? Boh.
@Carlo C.
Altro esempio questa volta con Carlo C.: sappiamo bene tutti che ama i gatti. Su FB la parola d’ordine e spesso sottovalutata è “profilazione”. Bene Carlo potrebbe vedersi comparire offerte su sua misura per esempio un ottimo e gustosissimo alimento per i gatti a prezzi stracciati e non scarpe da ballerina della scala (forse questo accadrebbe a Heather). Cosa fa Carlo C.? Vi ci clicca? E’ un caso di violazione della privacy visto che Carlo C. sa esattamente come nutrire i propri gatti e non ha chiesto nessuna “consulenza”?
Che ne dici / dite ?
Saluti a tutti, vado a nanna
Hugs to all


ALFONSO

25 Gennaio 2013 09:24

Povero Carlo, che ti ha fatto... In effetti è proprio la profilazione a far gola ed è per questo che i nostri dati sono così preziosi per la pubblicità... perché se personalizzata funziona di gran lunga meglio di quella generica. Quando vado su Amazon (che ormai sa tutto di me) vengo sempre tentato da un'innumerevole lista di libri, dischi, apparecchi perfettamente in linea con le mie esigenze e gusti. È affascinante, ma allo stesso tempo terribilmente inquietante. E costoso... perché spesso funziona! L'unico modo per proteggere in parte la propria privacy, è usare Il browser in maniera anonima, non comprare nulla, non permettere la memorizzazione dei cookies, del proprio indirizzo, usare firewall, anti spyware, anti tutto, non scrivere commenti su se stessi e soprattutto evitare profili con nome e cognome, niente facebook o twitter. Questo ovviamente eviterà solo in parte la distribuzione dei vostri dati. Il problema è che ci pensa qualcun altro a inserirli con dovizia sulla rete... indirizzo, numero di telefono... Ad esempio a causa dell'obbligo di segnalare su whois i proprietari dei domains. Non dimentichiamo poi che spesso molte informazioni compaiono sui siti delle ditte o associazioni dove lavoriamo, se rivestiamo un determinato ruolo ed è necessario segnalare un contatto. Insomma forse è davvero una battaglia persa in partenza... oppure ci si rassegna e si accetta di essere trasparenti per il mondo intero, soprattutto per quello degli affari.

25 Gennaio 2013 10:03

Dritti e rovesci della tracciabilità insomma....perfettamente d'accordo con la logica degli esempi, originali ma efficaci.
L'unica cosa però che contesto Alfonso, se permetti, è l'ipotesi di doverti consegnare ad Heather!!!!
...eh no eh.......nel caso preferirei scontare al posto tuo......o al massimo dai.... ci rendiamo corresponsabili e spartiamo la "pena" di doverla conoscerla insieme...

25 Gennaio 2013 10:22

A meno che non usiate un proxy!

25 Gennaio 2013 10:22

... me ne ero completamente dimenticato...

25 Gennaio 2013 10:41

Perfettamente d'accordo con Heather sul termine "paradosso". Dopo la grande abbuffata dell'arrivo dei social network ora le gente pare "svegliarsi" improvvisamente e ricorrere ai ripari. Ma il processo e' iniziato e inesorabilmente continua. . .
Per quanto mi riguarda ho gia' detto che non sono iscritta al famigerato e odiatissimo facebook e nemmeno a twitter, per varie ragioni, in primis non m'interessa sapere che fanno gli altri (se voglio sapere come sta un'amica glielo chiedo direttamente) , di conseguenza non m'interessa scriver che faccio io perche' son convinta che non gliene frega una beneamata cippa a nessuno. Detesto nel modo piu' viscerale i termini "dare", "ricevere" e "cancellare" l'amicizia. L'amicizia e' un sentimento elevato e, come l'amore, va coltivato di persona, anche una sana litigata , sempre di persona, rafforza, ma certo non esistono "click" nella realta'.

E' chiaro che le info viaggiano e consapevolmente siamo , volenti o nolenti, incastrati dal terribile ingranaggio, forse non esiste difesa, ma almeno abbiamo ancora dalla nostra la capacita' di utilizzare la coscienza per poter decider noi quando accendere il pc, quando disfarcene per starcene per i fatti nostri, come con la tv insomma
La liberta' non e' nel pc ma nella nostra testolina, da qui l'inquietante paradosso citato da Heather.

25 Gennaio 2013 10:47

E se la tua amica abita ad Hong Kong?

25 Gennaio 2013 10:49

Ha ha!

25 Gennaio 2013 11:09

PS: In fondo hai perfettamente ragione: a parte rari casi, sono assolutamente convinto che agli altri non interessi proprio nulla delle nostre attività da comuni mortali, riportate sui social network... è più un gioco di società... uno scambio di attenzioni fasulle intriso nella morbosa curiosità di ficcanasare, che però è ben lungi dall'essere un reale sentimento affettivo. Così tutti si sentono un po' più amati e coccolati in questo gigantesco mare di solitudine, ma in realtà... non gliene frega un c... a nessuno!!!

25 Gennaio 2013 11:20

test... Click! Click! Hey, non funziona! Come faccio a cancellarti, Fiore?

25 Gennaio 2013 11:24

. . .soli in mezzo alla fiera delle vanita'

. .. preferisco guardarmi un video di un balletto di Heater, almeno posso sognare veramente!

25 Gennaio 2013 11:26

. .e' un fake (si dice cosi giusto?), io non esisto!

25 Gennaio 2013 11:29

Io però so chi sei! Tanto pe confermare ciò che abbiamo scritto!

25 Gennaio 2013 11:34

Nooooo. .. . ora svelerai tutti i segreti di stato!!

25 Gennaio 2013 11:35

No, non so molto di te, solo che sei nata il .... (auguri!) e vivi a ...

25 Gennaio 2013 11:39

Li ho compiuti il 12 di questo mese! Grassie!!

A parte gli scherzi, sarebbe bello trovarsi un po' tutti noi , il motivo potrebbe essere un incontro con Heather ma non allarghiamo troppo il sogno , e chiaccherare un po',scambiarci anche del materiale di Heather (chi l'ha , magari qualche dvd ) in fondo un pochettino delle nostre ideucce le conosciamo, insomma. . sarebbe carino dai! Chissa', un giorno magari. .

25 Gennaio 2013 11:55

Tenedo conto degli amorevoli scambi del passato, dubito che potrei presentarmi senza armi...

alfonso 26 Gennaio 2013 21:24

Data e or Hong Kong: 04:21:22, Domenica 27, Gennaio 2013
Evento: nasce una stella FANTASTICA
Ciao Heather … HAPPY BIRTHDAY alla
- Donna più bella del mondo
- Ballerina più stupefacente, emozionante, talentuosa, armoniosa, musicale, simpatica, unica …. Del mondo!
- alla Donna più umana, discreta, intelligente … all over the world
Alcune indiscrezioni dicono che sia nata facendo una spaccata in aria e che sia stata presa al volo da un infermiere : )
Evviva, evviva, evviva

Huge hugs Heather


ALFONSO

26 Gennaio 2013 22:11

non mi stupirei se l'avesse fatto per davvero! Happy Birthday again!

gi 27 Gennaio 2013 00:42

E' proprio vero, pensiamo di essere noi a estire il web ma accade il contrario.

AUGURI HEATHER, BUON COMPLEANNOOOOOOOO!!!!!
Ti auguro tanta serenità e salute!
Un abbraccio!

giannisallustro 27 Gennaio 2013 03:30

Auguri di cuore ............che tu possa ,sempre, essere felice !

sergiod 27 Gennaio 2013 04:22

Tanti auguri di buon compleanno alla mia ballerina e artista preferita!!!! Baci Sergio.

patrucca 27 Gennaio 2013 10:21

Alla Stella Heather che non smette mai di splendere Tanti Tanti Auguri Buon Compleanno!!

betty 27 Gennaio 2013 10:53

Grande ballerina, Grande artista, Grande donna,Grande anima,Grande cuore.Grande stella....gli Auguri più Grandi sono per te!!! Buon compleanno e tanti Auguri per un futuro sempre luminoso e brillante come TE!! Baci

27 Gennaio 2013 11:25

AUGURI HEATHER !!!!!!

Nessuna mai come lei!! Sgambettate pure finche' volete starlettine da quattro soldi, sorry ma nell'Olimpo delle Swhogirl e della Danza il posto n. 1 e' gia' occupato dalla Parisi, fatevene una ragione.


TANTI AUGURI (anche da mio marito che mi dice sempre 'mai nessuna come lei ' e dalla mia mamma che ti ammira da sempre)!!!

crilu 27 Gennaio 2013 11:28

HAPPY B DAY ....

27 Gennaio 2013 12:20

Tantissimi auguri di buon compleanno Heather!!! Spero tu possa passare una giornata davvero speciale...così come sei tu....
Happy Birthday!!!

francomalizia 27 Gennaio 2013 19:15

Mia dolcissima Heather... sai la cosa bella dell'avere un pc oggi qual' e'? Poterti augurare buon compleanno essendo 'in linea' con te. Infiniti auguri di infinito bene! Sempre tuo f, *****Ragazzi un caro saluto a voi tutti e, sebbene con ritardo... auguri di sereno e prospero anno!!! f *****

fiani 27 Gennaio 2013 22:47

ciao heather auguroni per il tuo compleanno piu' passano gli anni piu' sei sublime...... tuo grande fan per sempre marco fanfano

carloc 27 Gennaio 2013 23:20

AHAHAHAHAHA ....Ne sono consapevole...ma non ho fatto mai nulla perche' le info su di me vengano cancellate..... in poche paroile mi importa davvero poco. Ora funziona cosi e ...prendere o lasciare. Non rinuncio a internet, a lasciare un commento su qualche articolo che mi interessa....se sanno chi sono pazienza...... Per non parlare di facebook....con l'allevamento che ho e' FONDAMENTALE...e in mezzo a tante foto dei miei gatti e info su di essi spruzzo anche un po' del mio privato....quello che non deve restare privatissimo.... perche' insaporisce e suscita interesse...e FUNZIONA:

carloc 27 Gennaio 2013 23:24

vero e' che una volta qualcuno si e' apropriato di immagini dei mei gatti...di annunci miei e addirittura ha messo il mio nome per vendere gatti x che mai ho visto...ma li e' bastato rivolgersi alla polizia postale.

28 Gennaio 2013 00:21

Non è il fatto di rendere pubblici o no i propri pensieri.. piuttosto la non possibilità di avere nelle proprie mani il controllo delle informazioni... come se ti obbligassero ad entrare nudo in una stanza, dando a chi non ti conosce la possibilità di vedere ogni piccoli dettaglio del tuo corpo. A certi piace, altri lo trovano sconcertante. Io appartengo alla seconda categoria.

28 Gennaio 2013 00:31

PS: U, quando ci regali la possibilità di correggere i nostri errori dopo la pubblicazione? Non ho ancora perso la speranza... smile)

marisa 04 Febbraio 2013 12:28

Ciao ragazzi, scusatemi manco da un pochino ma ho avuto da fare, è in preparazione una nuova rappresentazione di una delle mie commedie; "La cara amica Gilda" siete tutti invitati!!! Auguri in ritardo alla nostra artista preferita e per quanto riguarda fb e twitter gente, è vero in alcuni casi sono utili ma davvero non siamo più in grado di gestire i rapporti personali guardando in faccia le persone? Perchè fare sapere tutto di noi?

07 Febbraio 2013 07:42

Auguri ad Alfonso di buon compleanno! Un po' in ritardo (era ieri) !

07 Febbraio 2013 11:27

Auguroni Alfonso!!!

alfonso 07 Febbraio 2013 13:08

Danke Edoardo
Che piacevole sorpresa! E’ sempre un’emozione sentirsi ricordare dagli amici. Grazie di nuovo Edoardo. Se potessi vi allegherei la foto della torta (te l’ho mandata via mail). Evviva sono dello stesso segno di Heather!

Grazie a tutti e grazie ancora a Heather che ci permette di essere presente e comunicare, dialogare su questo blog.
Con simpatia.

ALFONSO
Ps: Heather quando ci darai la possibilità di allegare delle foto? Ne avrei una di circa 15 anni fa dove io e Edoardo balliamo Crilù ma finisce che …. Te lo sveleremo.

berenietzsche 02 Giugno 2015 14:21

La nostra intera vita è on line ma spetta a noi usare il cervello. Sempre che lo si possegga...

Post a comments

Login or Register to leave a comment.