Free Mind

Heather Parisi

Una generazione di alien-ati

Posted 03 Agosto 2020

I danni derivanti dalla gestione di questa emergenza finiranno per essere più devastanti e terribili dell'emergenza stessa.

Giorno dopo giorno, siamo costretti a rinnegare la nostra natura umana di essere sociali.

Obbligati a nascondere il viso dietro a una maschera, non regaliamo più sorrisi.

Abbiamo rinunciato a ogni slancio di passionalità fatto di baci e abbracci.

Guardiamo il prossimo con sospetto, temendo il contagio.

E guai a chi si lamenta: cospirazionista, egoista, toglietegli il diritto di parola!  

Ho letto che l'associazione dei dirigenti della scuola del Lazio ha proposto di aggiungere accanto al voto in condotta anche il voto per il social distancing e premiare gli alunni più bravi ad osservare la distanza dai loro compagni.

Ma dove siamo arrivati?

L'interazione e la socialità tra i giovani è un momento educativo fondamentale se non vogliamo crescere una generazione di alienati sociali.

In questo mondo non mi ci riconosco più!

HPA

2 comments

berenietzsche 03 Agosto 2020 13:47

You are right. Life is hard. An den Scheidewegen des Lebens stehen keine Wegweiser.

berenietzsche 03 Agosto 2020 13:47

You are right. Life is hard. An den Scheidewegen des Lebens stehen keine Wegweiser.

Post a comments

Login or Register to leave a comment.