Free Mind

Heather Parisi

L'incubo delle mascherine per le persone con disabilità uditive

Posted July 30th, 2021

Ho ricevuto questa e-mail e credo che valga la pena condividerla con Voi e con quante più persone possibili.

Quando pensiamo alla discriminazione crediamo che sia solo per gusti sessuali, per etnia o per religione. Ma molto spesso la discriminazione colpisce anche le persone diversamente abili e purtroppo non se ne parla mai abbastanza.  

Heather Parisi

 

Heather non sai quanto tu mi renda felice!!!

Sei una persona meravigliosa, non mollare mai, rimani sempre te stessa!

Come ti ho accennato nell' ultima mail, ti volevo parlare di un problema importante riguardo le mascherine.

Io soffro di ipoacusia neurosensoriale bilaterale, sono portatrice di apparecchi acustici da 12 anni circa.

L'uso delle mascherine ha cambiato nettamente la mia vita, ho perso la mia indipendenza, la mia autonomia.

Purtroppo per chi come me ha delle disabilità uditive la mascherina diventa un ostacolo per la comprensione del parlato dei nostri interlocutori.

La lettura del labiale per una persona sorda è molto importante, gli apparecchi acustici non consentiranno mai un udito perfetto per chi ha gravi perdite di udito.

Come ti ho già detto io non lavoro da quasi un anno e mezzo, purtroppo siamo ancora in cassa integrazione.

Ma al solo pensiero di tornare al lavoro e trovarmi di fronte turisti stranieri con le mascherine mi sento male.

Ti sto parlando di questo perché vorrei che tu mi aiutassi a sensibilizzare questa situazione magari tramite i social o altri canali di informazioni che abbiamo.

Lo Stato ci ha abbandonati, umiliati, isolati, DISCRIMINATI dal resto della società.

Nessuno si è mai posto il problema delle persone con disabilità uditive con l'uso della mascherina obbligatoria sia in ambienti chiusi che aperti.

Non sono state distribuite mascherine trasparenti negli uffici pubblici, negli ospedali e in tutti i luoghi dove ci sia il contatto con il pubblico.

A novembre del 2020 è uscito un decreto del ministero dell'interno del governo dove si parla di questa cosa delle mascherine che non sono obbligatorie per gli interlocutori che si rivolgono a persone con disabilità uditive né tantomeno ai disabili stessi e non si intercorre in nessuna sanzione.

MA QUESTA LEGGE A QUANTO PARE RIMANE A CONOSCENZA SOLO ALLE PERSONE CHE HANNO QUESTA PROBLEMATICA E QUINDI NON AL RESTO DELLA POPOLAZIONE.

La deputata alla Camera Guia Termini, visto che nessuno rispettasse la legge del Ministero dell'Interno dove si consentiva di abbassare la mascherina in presenza di persone con disabilità uditive, senza incorrere in nessuna sanzione, ha proposto al governo di estendere la legge all'obbligatorietà di abbassare la mascherina di fronte a persone con problemi uditivi e portatori di protesi acustiche.

Non ha ricevuto ancora nessuna risposta.

Quando chiediamo alle persone di abbassare la mascherina la maggior parte si rifiuta o si scoccia, nonostante facciamo presente che esista questa legge.

Alla gente non importa.

Così quando andiamo in posti pubblici come poste, assicurazioni, banche, farmacie, negozi, eccetera siamo costretti a farci accompagnare da un parente o amico per aiutarci nella situazione, ma ciò non è sempre possibile.

Ho inviato varie e-mail alla ministra delle disabilità Erika Stefani.

Alcuni giorni dopo la ministra ha pubblicato su Facebook un servizio dove si parlava della distribuzione delle mascherine trasparenti in alcune scuole d'Italia.

A partire dalla scuola le mascherine trasparenti dovrebbero essere distribuite in ogni classe in tutta Italia e non solo in alcune regioni o provincie, dove sia presente un alunno con disabilità uditiva importanti.

Sono arrabbiata perché lo Stato continua a fregarsene, pensano solo alla legge ddl Zan, dove si parla di discriminazione.

Si sono dimenticati di una parte di popolazione che è rimasta fuori dalla società dall'inizio della pandemia da quando c'è l'uso delle mascherine.

Questa a mio avviso è una grave discriminazione verso tutte le persone, milioni di Italiani, che soffrono di perdite uditive con seri problemi di sordità.

Lo Stato deve garantire che tutte le persone abbiano la possibilità di vivere serenamente in una società che non faccia discriminazioni, soprattutto se ciò riguardi la salute.

La nostra situazione ci ha portato a isolarci, ci ha causato stati d'ansia o addirittura attacchi di panico che non avevamo mai avuto prima.

Scusami se mi sono dilungata ma dovevo spiegare bene il concetto.

Quello che ti chiedo se puoi cortesemente diffondere anche tu in qualche modo queste informazioni tramite Facebook o altri social di modo che la popolazione sappia e affinché arrivi in qualche modo al governo stesso per scuotere le persone competenti.

Io seguo la tua pagina Facebook.

Ti ringrazio di cuore anticipatamente.

Non ti preoccupare, se non dovessi accettare lo capisco, e la mia stima per te ovviamente rimane invariata.

Un abbraccio fortissimo.

2 comments

July 31th, 2021 13:49

❤️❤️❤️

July 31th, 2021 18:26

❤️❤️❤️

Post a comments

Login or Register to leave a comment.