Free Mind

Heather Parisi

Una sterile polemica

Posted May 21th, 2019

Voglio essere come sempre diretta e senza peli sulla lingua.

Il tentativo di certa carta stampata italiana di utilizzare la mia gestualità per appiccicarmi etichette politiche conferma la mia convinzione che l'italiano ha la tendenza ad essere un po' provinciale e ad amare le chiacchiere da "cortile".

Basterebbe poco per informarsi e guardare oltre i propri confini, alla cultura e alla storia degli altri popoli.

Io sono cresciuta negli anni 60 a Sacramento (USA) e fin da piccola ho tratto ispirazione dal movimento americano dei Black Panther Party fondato da Huey Newton e Bobby Seale dopo l'assassinio di Malcom X.

Nel maggio del 1967 mia madre mi portò a vedere a Sacramento il leader dei Black Panther, Seale, marciare a difesa degli afro americani contro i soprusi della polizia bianca alzando il braccio esattamente come sono solita fare io e portandolo al cuore esattamente come faccio io.

Questo gesto mi ha contraddistinto da sempre, fin dalle mie prime esibizioni in Italia senza che nessuno abbia mai detto nulla.

Il pugno alzato e poi fino al cuore, come quello di Newton e Seale, è il mio saluto a chi è ingiustamente considerato " diverso", per gusti sessuali, per colore della pelle, per credo religioso, per credo politico e per nazionalità.

Tutto il resto è sterile polemica a fini squisitamente politici.

Ma non mi faccio illusioni, queste mie parole non troveranno alcun spazio presso gli stessi che mi hanno usato per i loro interessi politici, perché la difesa dei "diversi" non fa notizia.

HPA

4 comments

roberta May 22th, 2019 09:56

My beloved Heather, ti amo così tanto esattamente come sei. Da sempre. Per sempre. Lasciati scivolare addosso, honey, i fiumi di parole che in Italia sono all'ordine del giorno. Tieni buona la tua magnifica ospitata da Fazio che tanto bene ha fatto al cuore di chi ti stima a 360°. Sei la differenza. Fai la differenza. Se non ci fossi, bisognerebbe inventarti. Grazie, darling. For ever, and a day.

carloc May 22th, 2019 13:21

A qualcosa si dovevano attaccare e quando argomenti non c'è ne sono si trovano.
Trovano terreno fertile nelle immense greggi di caproni che popolano in nostro paese in questa buia parentesi storica del nostro paese.

marione74 May 22th, 2019 17:27

Purtroppo la stampa italiana è diventata così, in tutto e per tutto, per la politica, per il calcio, per tutto.
Chi prima fa lo "scoop" vende di più, forse i giornalisti, essendo giovani, per far carriera si attaccherebbero a tutto.
Tanto prima o poi tutti i nodi vengono al pettine.

andreainthailandia May 24th, 2019 04:59

Non ti curar di loro, ma guarda e passa...

Le etichette le tolgo pure dalle mutande, figurati se mi piacciono sulle persone!
Chi ti conosce sa come la pensi e non cambierà l'idea che ha di te per qualche scribacchino servo del padrone
Love you!

Post a comments

Login or Register to leave a comment.